JOKER

JOKER

Il Joker,l’uomo che ha ucciso più di 6000 persone,che ha usato dei neonati come ostaggi, che ha creato armi di distruzione di massa ed è la nemesi ufficiale di Batman,ma chi è in realtà questa mente criminale così contorta?

Joker nacque per mano di Jerry Robinson, Bob Kane e Bill Finger e apparve per la prima volta nel 1940 nel primo numero di Batman. Gli sceneggiatori avevano in mente di farlo morire nella sua prima storia,ma per fortuna(o sfortuna,  per tutte le persone che ha ucciso)non hanno voluto far terminare la sua vita così presto.

Alan Moore, dice che Joker è la parte peggiore della mente umana che,però,nessuno ha il coraggio di mostrare. Non è un caso che Alan Moore  abbia scritto THE KILLING JOKE, una graphic novel che racconta la storia(non canonica) del Joker, da comico fallito a psicopatico rifiuto della società.

Cercherò di riassumere le sue (non canoniche)  origini in breve.

Joker è un comico fallito con una moglie incinta,. Deve sfamare la sua famiglia e decide di trovarsi un lavoro.

Lo contatta una gang di malviventi, che gli chiede di fare un colpo con loro, ma egli declina l’offerta.

Una sera, quando torna a casa trova il palazzo dove abita in fiamme e con esso la sua compagna.

Joker, dovrà pur mangiare e, quindi, si unisce alla gang che lo aveva contattato.

La rapina era ad una fabbrica di prodotti chimici dove egli un tempo lavorava.

Durante la rapina arriva Batman che spaventa il povero malcapitato tanto da farlo cadere in una tinozza d’acido uscendone con la pelle bianca, la bocca rossa, i capelli verdi e una non consapevolezza della sua vita passata.

Questo ci fa capire la sua vera mentalità, una mentalità rubata che non potrà più avere.Cito testualmente Joker:”A volte basta solo una brutta giornata”.

 

Share this post

One thought on “JOKER

Post Comment