Lavoro 3.0

Lavoro 3.0

Vuoi passare il resto della tua vita a vendere acqua zuccherata, o vuoi avere la tua occasione per cambiare il mondo? Cit. Steve Jobs

Diversi lavori già da tempo, stanno prendendo il sopravvento sugli altri come dei lavori virtuali.
Ci sono svariati lavori che possono essere svolti anche da casa senza nessuno sforzo fisico, come ad esempio intraprendere una carriera da Youtuber,Blogger e Sviluppatore, lavori che svolti bene possono portare molto lontano. Ci sono svariati report su questi nuovi lavori, il report della Social Media Week di Milano, avvenuta con la partecipazione di JobMeeting, esprime un parere sui futuri lavoratori. Abbiamo, ad esempio: il Community Manager,cha da un aiuto ai “nuovi” sulla rete. Deve essere dotato di una grande capacità multitasking; l’All-Line Advertiser, è la mente che costruisce le campagne di e- marketing che gestisce un commercio online. Un’ altra figura “tecnica” è il Search Engine Optimizer (SEO): colui che definisce tutte le attività di ottimizzazione di un sito web Poi c’è il Web Analyst, il maestro della navigazione; l’e-Reputation Manager, colui che vigila sul passaparola in rete. Necessita di spiccate doti di networking e capacità d’analisi; Digital PR, chi sta dietro alle relazioni tra persone in rete. La dote principale è naturalmente la capacità di fare network; Infine il Transmedia Web Editor, ovvero colui che crea i contenuti. Diverse persone si sono cimentate nel mondo del Gaming, dove puoi guadagnare giocando, si hanno molte possibilità per ricavare un profitto, ad esempio il lavoro dello Streamer, dove giocando in live tramite donazioni
può avere un guadagnato. Un profitto lo si può avere anche vendendo oggetti in gioco.
Una tendenza che impazza sui social      è il diventare una webstar, per esempio   Frank  Matano, la  webstar è  una persona molto  legata ad internet che passa quasi tutto il suo tempo a descrivere le sue abitudini o la loro solita giornata.

Tu cosa ne pensi di questi nuovi lavori? Secondo te conveniente svolgerne uno?

 

Articolo a cura di Mario e Merilanda.

 

Share this post

Post Comment